02 Dicembre 2020
News

SECONDA DIVISIONE GIRONE A- 09/11/2013: RINASCITA VOLLEY - VALDARNO 1 - 3

11-11-2013 14:11 - SECONDA DIVISIONE
Che partita contro il Valdarno, una squadra muscolare dove il perno principale è l´opposto. Nel primo set, siamo stati stuzzicati a contrastare con lo stesso metodo, andando a perdere il set anche se di poco. Nel secondo set, abbiamo ripreso in mano le redini del match, inserendo oltre gli attacchi forti, anche quelli tattici e tecnici il tutto amalgamato da un buon controllo organizzativo in campo, che ci permetteva di svolgere il gioco con tranquillità e facilità, andando a vincere il set e lasciando le avversarie a solo nove punti. Nel terzo set abbiamo continuato a mantenere quella modalità di gioco arrivando sul punteggio di 20 a 10 per noi, cioè a soli cinque punti dalla vittoria di quel set. Qualche punto perso per un po´ di rilassamento che ci può stare, poi è entrato a far parte del gioco il terzo incomodo ovvero l´arbitro, che con il suo viso granitico ed immutabile ha cominciato a fischiare l´impossibile, tutto in quegli ultimi punti fondamentali. Certo, può essere che le cinquanta e più persone che hanno visto le stesse e che gli hanno dato contro, si fossero sbagliate e che solo l´arbitro dalla sua postazione "privilegiata" avesse una visuale estremamente efficiente rispetto a tutto il mondo che aveva intorno, ma che nemmeno un piccolo dubbio sia penetrato dentro di se mi sembra strano in tutta quella serie di errori? Ma l´arbitro rimane impassibile e non sbaglia mai, e pertanto, ci ha annullato quattro punti per delle visioni, che ha dissestato, demoralizzato la mia squadra (ed accalorato il pubblico nostrano), spumeggiando invece la squadra avversaria. Ma l´arbitro è imparziale, difatti il suo viso granitico è rimasto immutabile, anche quando alla fine gli ho urlato contro per l´ennesimo errore su battuta avversaria, e ciò mi ha fatto pensare che potesse avere, oltretutto, anche qualche difficoltà uditiva, visto che non si è mossa di un millimetro. Il set viene purtroppo perso e nel quarto si rientra in campo sconfortati, poco concentrati, e questo è stata una nostra pecca. Pur giocando bene, abbiamo fatto troppi errori, poiché non avevamo quel controllo e quella tranquillità, e ciò ci ha portato, purtroppo, a perdere la partita. Voglio fare un plauso a viola che provenendo dall´under 16 ha sostituito il nostro libero infortunato, dimostrando capacità ed un ottimo gioco. Ed un plauso a tutta la squadra per aver giocato comunque una bella partita, a prescindere dal risultato.

Realizzazione siti web www.sitoper.it