23 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 13 UISP

UNDER 13 UISP 05/11/2012: VARLUNGO VOLLEY - SAN PIERO A SIEVE 2 - 1

06-11-2012 11:52 - UNDER 13 UISP
Con un orario inedito, per le nostre abitudini di campionato, lunedì sera, il Varlungo ha affrontato la squadra che nel torneo dell´anno scorso ha rappresentato la sua bestia nera, quel S.Piero a Sieve che, vincendo a mani basse il girone, si era rivelato un ostacolo insuperabile, invece, in quella che sembrava essere "una tranquilla serata di paura", le nostre ragazze hanno sfatato due miti: hanno battuto il S.Piero e hanno giocato contro una squadra che, per una volta, era fisicamente alla nostra portata: niente svedesi con doppio passaporto.

Buonissimo inizio del Varlungo che gioca tranquillo, in scioltezza, pulito, ordinato, manda subito in affanno le avversarie, prendiamo il largo fino a metà set, le coach effettuano i primi cambi, incappiamo in qualche errore in più, l´avversario accorcia un po´ ma mettiamo tranquillamente in saccoccia il primo set per 25 a 18.

Secondo set che comincia all´insegna dell´equilibrio, meno sicura la nostra squadra che deve controllare la reazione delle avversarie, andiamo avanti appaiati fino ad un terzo della partita poi allentiamo un po´ la concentrazione, commettiamo qualche errore di troppo, il S.Piero, grazie anche alla nostra minore efficacia, appare molto più compatto e prende 4-5 punti di vantaggio, non riusciamo a rimetterci in carreggiata continuiamo a sbagliare troppo, soprattutto in ricezione, non recuperiamo più, perdiamo il set a 19.

Il S.Piero visto ieri sera non è paragonabile alla squadra che ci ha fatto soffrire l´anno scorso ma qualche fantasmino comincia a volteggiare fra le file della torcida: una bestia nera è una bestia nera.

Rientriamo in campo e il fantasmino si veste da Belfagor (incubo infantile di chi vanta diversi punti all´anagrafe), non ne azzecchiamo più una, sembriamo un pugile suonato, il S.Piero non fa altro che mandare la palla di la dalla rete, in maniera nemmeno tanto efficace, ma alla nostra squadra basta e avanza, sembra che ci spediscano contro dei palloni medicinali: piombano a terra che è una bellezza, non vanno di la nemmeno a lanciarli.

Ci troviamo sotto per 13 a 3 (!!), la torcida è alla disperazione, qualcuno comincia a chiedersi se in qualche modo possiamo aver offeso il Santo Piero, se sia il caso di organizzare un pellegrinaggio con flagellazione nella ridente località del mugello.

Per fortuna le coach non aspettano la processione, chiamano un paio di time out, fanno qualche sostituzione e.... allentano il cilicio, le ragazze si ricompattano, ricominciano a macinare gioco, migliorano gli attacchi fanno vedere una bella grinta in ricezione e iniziano la rimonta: 8-15; 13-17; 17-17!!!!

La torcida ripone il rosario e rispolvera lo xanax, le ragazze non mollano, il S.Piero nemmeno, qualche pallone che esce di un nulla, qualche nastro e siamo sempre li: 19-19; 23-23; 24-24; lo xanax fa effetto, la torcida è scatenata, il palazzetto del Gramsci uno spicchio di Bernabeu, ripassa Belfagor e andiamo sotto 24-25, ma le ragazze non se ne accorgono, non mollano facciamo tre punti e chiudiamo il set 27a 25.

Esplosione incredibile saltano tutti: le ragazze, la panchina gli spalti (anche Belfagor ma dalla porta di servizio).

Aldilà del risultato bisogna sottolineare la grande prova del nostro collettivo: la nosra squadra ha avuto una reazione straordinaria, rimontare 10 punti nel terzo e decisivo set, andare di nuovo sotto e vincere giocando in maniera compatta e grintosa deve essere motivo di orgoglio per tutte le nostre ragazze, è questo il piglio che vogliamo vedere sempre.

Nell´elogiare la prova di tutto il collettivo non possiamo fare a meno di evidenziare la straordinaria prestazione di Alice Calamandrei, Alice ci ha abituato alla sua grinta, al suo modo di aggredire i palloni, ma lunedi sera ha unito a questo una grandissima efficacia: brava nel palleggio non ha sbagliato praticamente niente (un solo pallonetto in attacco uscito di un nulla).

Brave ragazze!!


Realizzazione siti web www.sitoper.it