02 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 13 UISP

UNDER 13 UISP 13/04/2013: VARLUNGO - CALENZANO 2- 2

15-04-2013 14:12 - UNDER 13 UISP
Sabato pomeriggio primo scontro diretto del week end, riceviamo il Calenzano Volley che, secondo la criptica classifica pubblicata sul sito UISP è primo in classifica, con un po´ di calcoli e un po´ di memoria interpretiamo che il Varlungo è secondo, quindi scontro diretto.

I set, partenza da non credere, da lucidarsi gli occhi, la nostra squadra appare subito determinata e concentrata, giochiamo veramente bene, un po´ da registrare in fase di palleggio, brave in alcuni recuperi difensivi per niente facili, le nostre fanciulline si portano avanti subito in maniera decisa con parziali, 8-2, 12-4, 17-7, che non lasciano margini ad uno smarrito Calenzano, chiudiamo il set polverizzando le avversarie con un perentorio 25-14.

II set, l´affascinante, colto e autorevole dr Jekill del primo set, nel secondo, lascia spazio al suo brutto, peloso e sciatto alter ego, peli a parte, in campo ora per il varlungo c´è mr Hyde solo che, a differenza del celebre romanzo/film, questo mr Hyde non fa paura a nessuno, solo a se stesso.

Le nostre piccole Hyde danno vita ad un set scialbo, irriconoscibili, lasciano l´iniziativa al Calenzano, non entrano mai in partita, vanno in svantaggio e rimangono tenacemente sotto di 2-4 punti per tutto il set, il Calenzano si rianima si porta sul 21-15, a questo punto sembra che la malefica pozione del dr Jekill perda un po´ dei suoi effetti, le nostre fatine hanno un sussulto, infilano un tardivo filotto di punti ma poi, forse per un effetto collaterale della pozione, della quale nessuno ha letto il "bugiardino", si riaddormentano fermando la loro "corsa" a 20.

III set ecco che va in onda il set più brutto della giornata, le nostre ragazze non ne vogliono sapere di scuotersi, e anche il Calenzano ci mette del suo, assistiamo ad una serie di errori da entrambe le parti, le due squadre vanno avanti appaiate con cortese scambio di papere e sonnellini: 10-10, 18-17, 23-21, 23-23, la migliore difesa del Calenzano consente alle avversarie di portare a casa il set per 25-23

IV set (che bella idea la UISP a istituire i quattro set!!!), inizio degno del terzo set, siamo inguardabili, sembra di assistere ad una partita di volano solo che manca la spiaggia e il mare, andiamo naturalmente sotto e ci restiamo fino a metà set, le azioni degne di questo sport si contano sulle dita di una mano, poi finalmente le ragazze smaltiscono la pozione e i suoi effetti secondari, ricominciano ad attaccare come si deve.

Agganciamo il Calenzano sul 14 pari, riusciamo a infilare una serie di appoggi e palleggi decenti, le avversarie, forse intormentite dal ritmo sonnolento tenuto fino ad ora, tardano a reagire, ci portiamo sul 22-18 e non gli lasciamo più un punto si chiude per 25 a 18.

Partita dai due volti, anzi dai tre volti, il terzo è quello che ci è piaciuto meno: le faccine tristi e un po´ contratte che le nostre ragazze hanno messo in mostra per buona parte del match, non sembrava che stessero disputando una divertente partita di pallavolo, non sembrava che si rendessero conto che questo è un gioco da affrontare come tutti i giochi con il sorriso, con la voglia di vincere ma soprattutto con la necessaria spensieratezza, lo abbiamo ripetuto troppe volte: se si sbaglia non succede niente di irreparabile, siete qua per imparare uno sport bellissimo, l´errore se metabolizzato serve eccome.

Realizzazione siti web www.sitoper.it