24 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 13 UISP

UNDER 13 UISP 20/01/2013 : VALDARNO FAELLA - VARLUNGO VOLLEY 1 - 2

21-01-2013 12:16 - UNDER 13 UISP
Domenica mattina ore 8.45 appuntamento da Cesare, la nostra destinazione è Faella, paesino del Valdarno che tutti abbiamo già sentito nominare ma che nessuno ha la minima idea di dove sia, cielo plumbeo, pioggia incensante, navigatori allertati, si parte.

Lo spirito che anima queste mattinate da trasferta è, come deve essere, sempre festoso, ci raduniamo con gli occhi abbottonati ma sorridenti, un po´ di battute, un caffè e via pieni di speranza verso una nuova località, pioggia, nebbia, qualche volta anche neve, ricerca un po´ affannosa della palestra nella scuola del piccolo sconosciuto paese, già contenti di averla trovata con solo 15 min di ritardo sull´ora dell´appuntamento, andiamo ad assistere alla partita, dell´esito mai scontato con le nostre ragazze.

Viaggio di ritorno, spesso senza voce, qualche volta col muso lungo, ma la nostra torcida è un gruppo di entusiasti: tendiamo a rimuovere i brutti ricordi, quindi la volta dopo anche se alle 7.30 di domenica, anche se dobbiamo fare 60 km, ci troviamo di nuovo, assonnati ma sempre con la giusta dose d´ironia e si ricomincia.

Abbiamo incontrato di recente la squadra del Faella, la partita di andata l´abbiamo giocata, dopo un rinvio, il 05 gennaio u.s., l´aria delle vacanze e qualche probabile stravizio gastronomico avevano fatto sì che la nostra squadra disputasse una partita abbastanza "sonnolenta" perdendo 3 a 0 da una compagine che non ci aveva certo impressionato per i valori mostrati in campo.

La classifica del girone Uisp è abbastanza equilibrata, c´è una capolista, la Blu Volley di Quarrata, che, a tre giornate dalla conclusione, appare irraggiungibile, le altre sono tutte racchiuse in pochi punti di distacco, per accedere alle fasi finali sarebbe fondamentale vincere, magari per 3 a 0.

Primo set con aria, ahinoi, di déjà vu, la nostra squadra gioca benino, impostata meglio dell´avversario, ma una serie di dormite in difesa e un po´ di errori gratuiti fanno sì che il Faella vada in vantaggio senza che riusciamo a impensierirlo.

Oltre agli errori difensivi siamo molto sprecisi negli appoggi il che rende i nostri attacchi decisamente spuntati, quando riusciamo a costruire bene l´azione d´attacco andiamo sempre a punto.

Andiamo avanti così fino ad un passivo di 12 a 20 che ci lascia presagire una triste fine set, ma le nostre fanciulline hanno un sussulto, sembra che comincino a mordere, accorciamo decisamente il distacco: 18 a 22 poi 22 a 23, si respira aria di vittoria, portiamo un attacco vincente, sarebbe il 23 pari, ma un invasione fischiata in modo un po´ fiscale ci ricaccia indietro di due punti, dal possibile aggancio alla chiusura del set è un lampo: il Faella riesce a chiudere grazie ad un nostro errore in attacco 22 a 25.

Secondo set, buona partenza per la ns squadra, ci portiamo avanti di 4 p.ti, poi ricominciamo ad appoggiare in modo spreciso, gli attacchi perdono di efficacia e il Faella, svolgendo semplicemente il suo compitino, più attento di noi in fase difensiva, si riporta avanti.

Restiamo dietro fino al 16 a 19, la partita non è entusiasmante: poco incisivo il Varlungo, senza sussulti il volley del Faella, ma ecco che le nostre ragazze si riaccendono, facciamo 4 punti consecutivi, ci portamo avanti 20 a 19.

Non è il quanto ma il come che ci conforta: il Varlungo comincia a giocare come il suo DNA comanda, che è l´unico modo che conosciamo per vincere, la nostra squadra, a differenza di molte altre viste in questi mesi, non è capace di fare punti giocando male, con i giri al minimo perdiamo da chiunque, non sappiamo giocare di rimessa, sappiamo vincere solo imponendo il nostro gioco, e questo fanno le nostre ragazze in questo finale di secondo set, lo chiudiamo in modo perentorio, il Faella mette a segno un solo punto su un nostro errore, vinciamo per 25 a 20.

Terzo set, ottima partenza: decise, precise, convinte, ci portiamo sul 7 a 1, allentiamo un po´ la morsa, qualche pausa, soprattutto difensiva, e il Faella si riporta sotto. Sul punteggio di 8 a 7 assistiamo allo scambio più lungo della partita, davvero "kilometrico", le nostre ragazze giocano bene, si aggiudicano il punto e il grande vantaggio psicologico che ne deriva, passiamo dal 9 a 7 al 17 a 9 in nostro favore, il Faella sembra un pugile suonato, le nostre belvette picchiano che è una meraviglia, non mollano l´osso e chiudono il set per 25 a 15 (!)

Siamo troppo contenti per avvertire il prurito alle mani che il ricordo dello 0-3, subito nella partita di andata, potrebbe risvegliare, per pensare che, ancora una volta, abbiamo regalato troppi punti ad una squadra tecnicamente inferiore, oggi la nostra squadra merita solo un plauso, da segnalare la bella prova di Matilde Meriggioli che lascia in panchina dubbi ed incertezze e disputa una gara bella ed efficace.

Brave ragazze!


Realizzazione siti web www.sitoper.it