19 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 14

UNDER 14 GIRONE C - 29/11/2014 - VIRTUS POGGIBONSI - RINASCITA VOLLEY 0 - 3

01-12-2014 14:23 - UNDER 14
E´ un clima uggioso quello che ci accompagna nella trasferta di Poggibonsi, un clima che non mette particolarnente di buon umore: cielo grigio, temperatura da fine settembre, umidità africana, troppo brutto per gradire la temperatura, troppo caldo per Il Natale che è già in fondo al rettilineo.

Partiamo col boccone nel gargarozzo per un´altra partita che non dovrebbe riservare particolari sorprese, ancora una volta affrontiamo una compagine che si trova diversi gradini più in basso sulla scala della tecnica rispetto alle nostre mitiche fatine.

I set

Apriamo con un attacco fuori e il primo servizio in rete, un buon attacco ci porta sul punteggio di 1-2, il primo servizio delle fatine si rivelerà poi un falso allarme, da questo momento la nostra squadra inizia a servire molto bene.

Le avversarie rispetto alla partita di andata provano qualche trama in più ma spesso i loro tentativi terminano fuori dal rettangolo, ancora marcate le lacune sui fondamentali del Poggibonsi, la coach avversaria è già bella calda a metà del primo set, nella palestrona risuonano abbastanza nitidi i sui richiami alla squadra.

Le fatine, come dimostrato in più occasioni, amano farsi sballottare le codine da "l´ottovolante", da un tranquillo vantaggio di 11-6, concedendosi qualche attimo di narcolessia, scendono nella "valle" fino ad un 12-9 che che rimette un po´ di benzina nel serbatoio del morale avversario, "l´ottovolante" risale fino ad un 18-9 che ci proietta verso il primo punto in carniere: 25-15.

II set

La nostra coach da il via ad un ampissimo turn over, la coach avversaria da il via al pacchetto delle Valda, mitiche pasticchine, tonificanti delle corde vocali, che solo chi vanta un certo curriculum all´anagrafe (ahimè) può ricordare.

Né il turn over, né le Valda spostano l´equilibrio della partita: 5-2; 11-4; 19-8 i parziali che ci portano per mano al traguardo del secondo punto: 25-16.

III set

Si comincia a guardare gli orologi e a fare due calcoli: liquidiamo anche il terzo set e vai che siamo a casa prima di quanto sperassimo.

A casa presto anche la coach avversaria che ci lascia: forse le Valda non sono così efficaci.

Come spesso succede scopriamo che è meglio non fare calcoli, davanti ai nostri occhi si materializzano le peggiori ansie da prestazione che si possano immaginare.

Le fatine sono riconoscibili, ma solo per le codine e per la maglia, non certo per il gioco: andiamo sotto per due errori grossolani, riacciuffiamo il pari, ma quando vediamo un asmatico servizio avversario valicare la rete, annaspando un millimetro sopra al nastro, per poi schiantarsi, recitando le ultime volontà, nella nostra zona 3 capiamo che anche la sorte non ci è favorevole.

E´ solo l´inizio di metà set da dimenticare, la nostra squadra non attacca più, fra sonnellini e "braccini" le incredule avversarie sono avanti di 7 a 2, poi 9 a 5 e 12 a 6 (!), le nostre fatine non riescono mai ad accorciare, consentono due ace al Poggibonsi, sbagliano un pallone troppo alto di un millimetro o un attacco troppo lungo di un capello, è una sofferenza, non si resce ad invertire la dinamica del gioco.

Sbagliando tutto lo sbagliabile, e anche di più, arriviamo sul 10 a 16 cominciamo a disperare: altro che a casa presto qua ci scappa un altro set.

Ma nel momento del bisogno . . . ecco che appare Santa Lucrezia da Gavinana, il nostro capitano va in battuta e non ne sbaglia più una.

Dopo sei bombe che ci riportano in parità, le ragazze del Poggibonsi cominciano perdere quel po´ di quella sicurezza che le nostre misericordiose fatine gli avevano infuso.

Sul 21-16 la nostra squadra riesce a giocare, finalmente bene, un paio di punti, ma è sul 24-16 che arriva la perla, Santa Lucrezia decide di chiudere con la ciliegina sulla torta: ace finale che ci consegna set e partita con 15 battute consecutive!

Brave le nostre fatine, un altro 3 a 0 che ci introduce alla settimana dello scontro con la leader Scandicci, squadra fortissima ma, come tutte, non imbattibile.

Andiamo in campo senza "spiare" chi c´è di la dalla rete e facciamo quello che sappiamo fare con calma, applicazione e unione di squadra, perchè loro sono fortissime ma le fatine mannare fanno paura!!!!

Realizzazione siti web www.sitoper.it