26 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 14

UNDER 15 GIRONE F - 23/01/2015 - CALENZANO VOLLEY - RINASCITA VOLLEY 3 - 2

26-01-2015 09:29 - UNDER 14

Era molto atteso l´esordio in U15 per la nostra squadra: nuovo campionato, nuova categoria, nuovo girone e, particolare non trascurabile, rete a quota 2.24 s.l.m.

Al pepe per condire l´attesa ci aveva pensato il calendario recapitando le nostre fatine a casa di una delle compagini più forti della provincia: il Calenzano.

Con queste premesse la vigilia di coach, accompagnatori e tifo è stata di tipo "didattico": andiamo a giocarcela per fare esperienza, senza patemi, sperando di non tornare negli spogliatoi in 45 minuti con le borracce mezze piene e il serbatoio dell´autostima prossimo allo zero.

Ma ancora una volta le nostre ragazze hanno deciso di sparigliare il tavolo del pronostico tirando fuori dal cilindro il PARTITONE!

Da vittime designate a osso durissimo, da polpettine succulente a sassetti refrattari per i canini delle avversarie.

I set

Buona la nostra partenza dal punto di vista della concentrazione, ottimi i servizi, mettiamo sotto le avversarie nonostante la nostra ricezione non dia segni di sensibili miglioramenti.

Passiamo da un incredibile 12-4 ad un progressivo calo del palleggio, la difesa del Calenzano è molto più reattiva, ne consegue che non chiudiamo più un´azione, le avversarie un passetto alla volta (13-8), si rifanno sotto (15-11).

Assistiamo ad un sussulto (18-11) che sembra il canto del cigno, di cui siamo pronti a celebrare le esequie quando le avversarie ci agganciano sul 18 pari.

Finale da maestro del brivido: torniamo avanti per 23-18 grazie a due buone azioni e due errori in attacco del Calenzano, ma le nostre ragazze non ci vogliono dare pace, regalano altri due punti ma mettono in saccoccia il num 24: 24-21, sembra fatta, sembra!

Un servizio fuori e una ricezione inguardabile portano il tabellone sul 24-23, il fato o le avversarie hanno pietà di noi e delle nostre unghie piantate sulle panche: le ragazze del Calenzano sbagliano il servizio, le nostre fantasmagoriche fatine hanno vinto il set!

II set

Si verifica il consueto calo fisiologico, la nostra squadra appare più sprecisa in attacco, con le consuete lacune in fase di copertura del muro, dove le avversarie ci martellano di pallonetti, a questo si aggiunge un po´ di confusione sulle posizioni in campo e una fastidiosa labirintite che comincia da attanagliare l´arbitro: ogni volta che si gira dalla nostra parte ha uno sdoppiamento del visus che si traduce in una doppia fischiata al nostro palleggiatore.

Sfortuna vuole che il disturbo lo colpisca solo da un lato: quando si gira dal lato del Calenzano la labirintite sparisce, gli resta solo l´astigmatismo e questo evidentemente lo innervosisce, tanto da fischiarci 6 doppie, primo caso in tutta la nostra, seppur breve, storia.

Siamo sempre sotto anche se di poco (6-6; 7-10; 17-20), sempre estremamente generose le nostre fatine che raccattano palloni fuori anche di un metro per poi concedere ampi spazi agli attacchi avversari, gettano qualche pallone in rete ma nonostante questo non mollano il set: da 20-24 recuperano fino al 23-24 per poi cadere su quello che ormai fa parte del loro karma: il pallonetto, 23-25, un set pari.

III set

Poco da dire, come nei play off a Empoli va in onda il piccolo festival degli orrori a cura delle fatine avvizzite: mai in campo, un errore dopo l´altro che non risparmia nessuna fase, il set va in archivio con un fardello di 9 a 25, con l´arbitro che non sta ancora bene.

IV set

Viviamo sempre sul filo, un set all´insegna dell´equilibrio con parziali di 6-6; 9-10; 12-14; 17-17 ma, non siamo mai avanti, con la perenne sensazione di accompagnare per mano le avversarie fino all´epilogo finale senza riuscire a fare nostra la partita, ma forse solo perché le nostre ragazze sono consce che il sorpasso che conta è quello sul 24-24, solo che non ci hanno avvertito.

Preoccupati per i continui attacchi agli otoliti arbitrali assistiamo al meraviglioso sorpasso, un ace finale ci consegna il set del pareggio: 26-24

V set

Ottima la partenza della avversarie che difendono benissimo e attaccano meglio, andiamo sotto per 1-4 e 3-7, ma le fatine ancora non mollano fino al pareggio: 8-8, da questo momento la nostra difesa molla del tutto forse insieme alle gambe delle nostre ragazze, perdiamo 10-15 con il segno del karma: un pallonetto.

Consegnamo il numero di un buon otorino all´arbitro, e tributiamo a coach e squadra il meritato applauso: un punto a Calenzano è merce rara, bella partita, bravissime!

Realizzazione siti web www.sitoper.it