01 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 14

UNDER 15 GIRONE F : 28/01/2015 SANCAT - RINASCITA 1 - 3

30-01-2015 11:03 - UNDER 14
Secondo appuntamento infrasettimanale per le nostre ragazze che, mercoledì sera, sul campo del Mezzetta, hanno affrontato la Sancat.

Dopo gli ultimi incontri, ad alto tasso adrenalinico, l´incontro con la Sancat è stato come passare dalla ribollita al riso lesso, senza sale, dalla fiorentina con filetto alla braciolina di Tofu, non che ci aspettassimo tutte partite tirate ma il secondo e terzo set di mercoledì sera sono stati abbastanza soporiferi.

I set

Dopo un inizio non molto promettente, con il punteggio che prolifera solo grazie agli errori delle due squadre, la partita si scalda un po´ (buon per lei, noi non ci riusciamo), la nostra squadra abbandona il noioso tiki taka, migliora l´attacco e prende il largo, passiamo dal parziale di 8 pari al vantaggio di 18-11.

Chiudiamo il set senza scosse fermando la Sancat a 16

II set

"Non ci sono più le mezze stagioni"; "si passa dal cappotto alle mezze maniche", "rosso di sera . . ."

Una piccola rassegna di luoghi comuni adottati, di solito in ascensore con persone semi-sconosciute, quando non si ha molto da dire.

Tutti idonei a commentare questo secondo set, possiamo aggiungere solo i punteggi: 11-0; 14-1; 22-13 con finale di set che vede le avversarie fermarsi a 16.

III set

Pare che il sonno sia caratterizzato da più fasi, noi abbiamo avuto modo, nel corso di questo terzo set, di apprezzarle tutte, è bastato osservare le nostre ragazze in campo.

Fase 1) rallentamento delle attività fisiche e cerebrali: inizio molto lento con Sancat che va avanti per 3 a 5

Fase 2) sonno leggero: ma movimenti pesantissimi e sconclusionati, errori in tutte le fasi, Sancat avanti per 3 a 8

Fase 3) sonno profondo: solo le avversarie in campo, le nostre sognano farfalle che di fatto inseguono, i palloni vagano altrove, Sancat avanti per 4 a 9

Fase 4) sonno profondo effettivo: l´encefalogramma ha solo onde molto lente, l´organismo delle fatine si rigenera, il nostro sclera: 4 a 11

L´orologio del set corre, finalmente le fatine entrano nella fase REM, quella del sonno più leggero, accorciamo un po´: 10 a 16.

Si avvicina, a passettini, la fine del set, la nostra squadra entra nella fase del risveglio, molto dolce, da 13- 20 a 17-21.

Finalmente riaprono gli occhioni, andiamo 22 pari, poi in vantaggio (!) per 24-22, increduli noi e anche il coach avversario, che pregustava almeno un set.

Una stiracchiatina giusto per far cadere a candela il pallone del 23.mo punto avversario, e chiudiamo, ormai in piedi, per 25 a 23.

Partita non bella, con notevole calo di tensione, ci stava dopo le due precedenti splendide prove, brave comunque a non cedere nemmeno un set, non vorremmo più vedere il palleggio e gli appoggi "ammirati" mercoledì sera.



Realizzazione siti web www.sitoper.it