26 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 16

UNDER 16 GIRONE D - 26/10/2016 - RINASCITA VOLLEY - VOLLEY CLUB SESTESE ROSSA 0 - 3

27-10-2016 12:08 - UNDER 16
Mercoledì sera sul campo del Gramsci abbiamo ricevuto la capolista del girone D, la Sestese Rossa.
Nonostante la promettente vigilia, infarcita di tanti buoni ingredienti: come le prestazioni che la nostra squadra offre, di solito, quando si trova di fronte un avversario di livello, il buon volley che sappiamo esprimere, l´adrenalina che precede un incontro di cartello, la voglia di misurarsi con la capolista . . . .nonostante le premesse, l´incontro non ha rispettato le attese, purtroppo per la prestazione un po´ disarmante offerta dalle nostre ragazze.
Per dare spettacolo di solito occorre essere in due, invece mercoledì è andato in onda uno spettacolo zoppo, come vedere Stanlio senza Ollio, Gianni senza Pinotto, una seduta parlamentare senza Brunetta, purtroppo abbiamo visto solo un´ottima squadra in campo: la Sestese.
Davvero brave le ragazze avversarie, fisicamente superiori, hanno mostrato tutti i loro buonissimi fondamentali : ottimo l´appoggio, il palleggio, la difesa.
Le nostre fanciulle sono partite discretamente ma poi si sono fatte travolgere mettendo in mostra, forse, qualche limite psicologico, di sicuro una serata veramente storta.
I set
Partenza che sembra essere il preambolo di un bel match ma è illusoria, teniamo la Sestese vicina fino a quasi metà set poi si aprono le porte dello sconforto.
Il muro avversario, forte anche di una notevole superiorità fisica, spunta molte delle nostre iniziative, il nostro troppo volte lascia passare proiettili che diventano imprendibili, a volte anche senza esserlo.
Ci fermiamo a 13, non abbiamo visto in campo la capacità di vendere cara la pelle.
II set
Si materializza uno dei peggiori incubi, peggio del fantasma Formaggino o di Belfagor, la nostra squadra sembra un pugile suonato non ne indovina una, andiamo sotto per 0 a 10.
Sugli spalti ai fratellini più piccoli viene fatto vedere il bagno di sangue in atto, le avversarie, grosse, brave, determinate che fanno scempio di quello che resta della nostra squadra, qualcuno sente sussurrare: " occhio che se non fai il bravo chiamo la Sestese Rossa!!"
La via crucis procede impietosa: 3-13; 5-17;6-19, mai in partita, evochiamo l´eutanasia per il set: tutto purché finisca presto, le avversarie ci accontentano 9-25; 0-2 in 40 minuti scarsi
III set
Dopo un bel primo punto, costruito e chiuso molto bene, si intravede qualche segnale di linfa vitale che ancora circola nei ranghi della nostra squadra.
Dopo la mattanza iniziale ci sembra di assistere, finalmente, ad un set di volley, le ragazze avversarie sparano in rete qualche attacco di troppo, le nostre provano a giocare, restiamo in partita per i due terzi del punteggio (4-2;5-4;8-10) poi il segnale: lasciamo cadere un pallone che scende a candela, il nostro set finisce qua, o quasi, chiudiamo a 17.
Dopo mercoledì, insieme alla Sestese, anche noi siamo un po´ più rossi, siamo qua seduti sul nostro rossore a riflettere su come non affrontare una partita di questo livello, si è trattato di un deciso passo indietro rispetto alla media delle prestazioni della nostra squadra.
Perdere con questa ottima Sestese non è affatto difficile, perdere completamente la bussola e arrendersi invece non è "digeribilie", sicuri che si sia trattato del canonico incidente di percorso, diamo un antiacido per lo stomaco alla coach e un buffetto alle nostre atlete (non nella zona rossa) e forza ragazze!!!
Riprendete da dove avete lasciato prima dell´incubo rosso

Realizzazione siti web www.sitoper.it