01 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > UNDER 16

UNDER 16 UISP GIRONE B - 16/02/2016 - RINASCITA BLU - VB GREVE 3 -0

25-02-2016 14:07 - UNDER 16
Martedì sera, al Gramsci, è andata in onda la penultima puntata della saga Uisp girone B, protagoniste le nostre ragazze e il VB Greve.
La partita si presentava come una missione non impossibile: la Rinascita, capolista, che ospita una squadra che sta veleggiando a metà classifica, non impossibile ma molto significativa nel percorso di crescita intrapreso dalla coach Eleonora con la sua allegra macchina da guerra, con una vittoria per 3 a 0 la nostra squadra avrebbe messo il suo sigillo sulla prima posizione con una giornata di anticipo.
Sono test importanti, riprove che un allenatore attento chiede al suo gruppo, sono tappe intermedie da non fallire, per il coach, per l’autostima, per la sicurezza che un eventuale responso positivo trasmette a tutto il gruppo.
Le nostre ragazze hanno risposto come ci si attendeva: benissimo dal punto di vista del risultato, con l’obiettivo numerico pienamente centrato, con qualche incertezza di troppo, nel primo set, dal punto di vista dello svolgimento.
Primo set che ha prodotto più palpitazioni di quanto meritasse, la nostra squadra appare un po’ indisciplinata, soprattutto sotto rete, commettendo qualche fallo inutile di troppo, il tutto condito da attacchi portati, perlomeno a tratti, con braccio lento e un po’ molle e una spruzzatina leggera leggera di servizi in rete.
Chiudiamo il set per 25 a 22 ma i punti fatti dalle nostre sono almeno 36: 11 per il pallottoliere avversario.
Secondo set veloce come uno spot che interrompe una finale dei mondiali: una serie di 14 splendidi servizi (grande Clo), braccia che saettano e una copertura difensiva ineccepibile ci consegnano il set per 25 a 4, errori commessi 4, sarà un caso?
Terzo set condotto in surplesse e chiuso con le avversarie a 12.
La gara perfetta sarebbe stata con una percentuale di errori decisamente più bassa, non per la gara in se ma in prospettiva futura: di fronte a compagini più attrezzate, magari in una fase finale molto avanzata, un primo set come quello di martedì sera rischia di costare molto molto caro, ma d’altro canto alla perfezione si può solo tendere e non esistono percorsi privi d’inciampo, la crescita sta nell’inciampare sempre meno, per il “mai” chissà.
Moltissimi i corsi di formazione rivolti alla crescita di singoli o gruppi che raccomandano di porre (o di porsi) sempre obiettivi crescenti ma con un requisito fondamentale: essere raggiungibili, l’obiettivo se irraggiungibile viene inseguito solo sull’onda dell’entusiasmo iniziale, poi viene inesorabilmente abbandonato con il conseguente fallimento del progetto.
Non sappiamo se la coach Eleonora abbia adottato o meno questi dettami, di sicuro ha adottato molta costanza, intelligenza e sensibilità nel condurre questa squadra, cercando di far crescere tutte le ragazze nessuna esclusa, ognuna stimolata per il suo verso con bastone e carota dosati ad arte.
Un grossissimo applauso alle nostre ragazze e alla loro coach, il primo posto nel girone, con una giornata di anticipo e l’alchimia che governa il gruppo non erano per niente scontati.

Realizzazione siti web www.sitoper.it